28 settembre 2012

Incredibile Estivill: un passo indietro!

surpriseIncredibile, Estivill riconosce che il suo metodo non può essere applicato ai bambini sotto i tre anni, causa danni.
Incredibile.
Leggere, per credere, questo passaggio di un'intervista digitale che Estivill ha rilasciato ieri al celebre quotidiano spagnolo "El País": Recentemente abbiamo pubblicato il libro 'A dormire!', che fa il punto sulle conoscenze riguardo il sonno infantile. In esso vengono spiegate alcune regole per insegnare ai bambini a dormire correttamente rispettando l'allattamento materno; di fatto gli studi scientifici che abbiamo pubblicato sulla rivista spagnola di pediatria sono stati condotti su bambini con allattamento al seno a richiesta. Nel cervello dei bambini c'è un gruppo di cellule che è il nostro orologio biologico. Questo orologio ci dice che dobbiamo dormire la notte ed essere svegli durante il giorno. Come altre strutture cerebrali dei bambini, questo orologio biologico è immaturo alla nascita. Per questo i bambini dormono a tratti e non possono dormire tutta una notte di seguito fino a sei mesi di età. Le regole illustrate in 'Fate la nanna' erano per i bambini dai tre anni in su che soffrivano della cosiddetta 'insonnia infantile per abitudini scorrette'. Queste norme non possono essere applicate in caso di bambini più piccoli a causa dell'immaturità del loro orologio biologico. Occorre praticare altre routine rispettando l'allattamento al seno a richiesta per far sì che questo orologio biologico impari a sincronizzarsi con l'ambiente e così arrivare ai sei mesi con un sonno notturno adeguato di circa undici ore più tre sonnellini durante il giorno: uno dopo la prima colazione, un dopo pranzo e uno dopo la merenda. Nel nostro libro 'A dormire!' spieghiamo questa nuova conoscenza scientifica e diamo linee guida appropriate affinché il bambino, seguendo l'allattamento a richiesta,  possa conseguire una strutturazione adeguata del sonno."
Ma io dico: ma tutti quei genitori fiduciosi che hanno applicato alla lettera il suo metodo?
Ma i danni che probabilmente ne ha ricevuto la psiche di questi bimbi massacrati dal loro stesso pianto?
La sofferenza dei genitori e lo strazio nei loro cuori se hanno resistito alla tentazione di interrompere il metodo?
E il ritmo naturale del sonno dei neonati letteralmente stravolto?
Allattamenti al seno mandati all'aria perché subordinati ai famigerati dettami del metodo?
Continuate voi perché rabbia e pena sono enormi se penso a quanti bimbi e genitori devastati ci sono nel mondo...
Questo signore evidentemente sta registrando un calo delle vendite dei suoi libri e cerca così di recuperare consensi.
Ma quando ci sarà un'azione collettiva verso questo signore, una denuncia penale per crimini verso l'umanità?
Ma cosa significano 11 ore piú tre sonnellini? Ma che abbiamo dei robot telecomandati?
Amiamoli col cuore e con l'istinto questi nostri figli, mettiamoceli sul petto - mamme e papà - senza paura di regole trasgredite; che dormano e succhino latte quando e come vogliono e saranno loro a trovare infallibilmente il ritmo giusto, meglio delle regole e linee guida del dottor Estivill.
-----------------------------------------------------------
P.S.: pochi giorni dopo questa sua intervista - e il clamore che ne è derivato - Estivill fa modificare le paroline tre anni in tre mesi, dunque ritratta la ritrattazione!!! (vedi post)

34 commenti:

  1. Santo cielo!! Bisogna urlarlo al mondooooo!! Grazie per avercelo detto. Condividerò questo tuo articolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Speriamo questa barbarie sui neonati prima o poi cessi e magari Estivill e il suo librettino sulla nanna rimarrà solo un brutto ricordo

      Elimina
    2. Monica Andreucci03/10/12, 12:33

      La pediatria sta cambiando, suppur lentamente, quindi avrà bisogno di un'altra trovata commerciale in cui aggiusta il tiro per mantenere in moto la sua macchina per far soldi.

      Elimina
    3. Ho applicato il metodo in modo rigoroso ai miei 4 figli intorno al'anno e mezzo di età ad allattamento concluso.
      Dopo una settimana di "difficile", io e mio marito abbiamo ricominciato a dormire e quindi a vivere. E da allora MAI PIU' problemi con la nanna.
      Se vedeste i miei bambini vi garantisco che non hanno subito alcun trauma indelebile.
      Non voglio promuovere il vecchio metodo, ma rassicurare chi l'ha applicato nel passato.
      Francesca

      Elimina
    4. anonimo, sul "niente traumi" mi spieghi come lo diciamo? siamo una cultura di viziati, affettivamente manici di scopa, rabbiosi, ma tutti dicono "che non ci sono danni"... io credo che molto della mia aggressività nei confronti di questi criminali che propongono metodi comportamentisti senza dare chiavi di lettura ai genitori non addetti al mestiere, sia proprio causa inconscia di quanto subito da piccola. capisco allontanare i sensi di colpa, ma qui si sta negando l'evidenza! non è colpa tua, ma di quel cretino. se i tuoi figli come ti auguro crescono bene, non è certo grazie a Estivill. è NONOSTANTE LUI.

      Elimina
  2. Leggere questo post è un'autentica soddisfazione. Sono anni che massacro Estivill, lo chiamo amorevolmente "il nazista spagnolo" e non "pediatra" come fanno alcuni. Non è affato un pediatra, è uno studioso del sonno che ha preso una cantonata monumentale. Questa smentita di Estivill è superflua, qualsiasi scienziato veramente preparato in materia ha sempre condannato Fate la nanna. Si è beccato parecchie denunce, il caro Estivill, da parte di associazioni di pediatri e pedagogisti. Ma questo il suo editore mica l'ha mai evidenziato...
    Preciso che mio figlio non ha chiuso occhio per circa 3 anni e mezzo. Non è un caso limite, ne conosco di peggiori. Ma non è stata una passeggiata di salute... Perciò, quando mio figlio aveva circa 2 anni, ho provato ad applicare la mostruosità del metodo Estivill per circa 17 minuti, i più lunghi e penosi della mia vita.
    Ovviamente è stata la prima e ultima volta; non mi permetto di linkare qui il post in cui ne parlo nel mio blog, non mi piace essere autoreferenziale.
    E poi credo che la mia posizione in merito sia già sufficientemente chiara senza bisogno di approfondimenti.
    Concludo dicendo: finalmente, forse così a qualche creatura innocente verrà risparmiata una tortura superflua. Forse, perché mica è detto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, non è detto... però un post qua, due link là, un'inserruzione faceboookiana ogni tanto che riaccenda la fiamma su questa penosa vicenda speriamo prima o poi procurino l'oblìo a questa tortura su minori accreditata da editorie compiacenti. Grazie della tua testimonianza!

      Elimina
    2. Ho fatto la tata per più di quarant'anni in due continenti e vari paesi, compreso l'Italia. Qualche anno fa, mi sono imbattuta con una mamma che voleva applicare questo metodo al bambino al quale facevo da baby sitter, e di conseguenza, visto che lei lavorava, dovevo seguire le sue indicazioni quando avevo in cura io il bambino... Le dissi di cercare una ragazza giovane, di addestrarla e farlo fare a lei!
      Oggi leggo con soddisfazione che le cose spiegate "scientificamente" sopra, le ho applicate con l'esperienza e soprattutto con il vecchio e mai passato di moda "buon senso". Anche quando sono diventata mamma...

      Elimina
  3. Figuriamoci! Grazie a voi, mi avete appena regalato una gioia.

    RispondiElimina
  4. appena condiviso!! e pure dopo i tre anni sfido ad applicarlo in ogni caso, ma è già molto che lo abbia ammesso. doveva aspettare di fare un suo studio da solo? va beh....grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per l'aiuto alla divulgazione!!

      Elimina
  5. en nuestras manos está hacer caso de lo que leamos o no. Yo le escuché en la radio y de algo me sirvió, pero mi hija tenía como 3 años, eso sí, adaptado a mis ideas y a mi hija. no le dejaba llorar, pero usaba el ahora vengo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me alegro por tu hija porque por lo que cuentas en realidad no has utilizado realmente el método Estivill :)

      Elimina
  6. NOTIZIONA!!!!!!Ciao!sono veramente felice e ho divulgato appena ho saputo la notizia!appena è nata la mia bimba mi è stato regalato il vademecum del sonno felice(secondo loro).io l'ho letto e l'ho richiuso e a chiunque mi chiedesse del perchè non applicassi il metodo,io rispondevo che il mio istinto mi suggeriva di non farlo e l'istinto raramente sbaglia e che fondamentalmente era una barbarie!grazie ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per l'aiuto nella divulgazione :)

      Elimina
  7. Ma quest'uomo è la contraddizione in persona! E a 3 anni come pensa di applicare un metodo simile??? Chiudendo il bambino nella stanza a chiave??? E dai 6 ai 36 mesi cosa si dovrebbe fare secondo lui??? Per fortuna anch'io l'ho letto, tutto, e mi sono rifiutata di applicarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero... Se fino a 3 anni abbiamo gestito figlio e sonno in un modo sensato difficilmente poi cambieremo atteggiamento, con buona pace di Estivill

      Elimina
  8. Io mi son trovata benissimo con "il metodo Pantley" e tutt'ora mi trovo benissimo (mia figlia ha 19 mesi e si sveglia 1 volta a notte, fissa alle 4, e prende sonno subito dopo qualche ciucciatina di latte)!
    Estivill???? non commento. Meglio tardi che mai... mettiamola così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo che il dott. Estivill prenda presto la strada dell'esilio :)

      Elimina
  9. Grazie, grazie, grazie! Ho condiviso anche l'intervista in spagnolo a tutto spiano... sono di Barcellona e vivo a Roma... purtroppo questo mostruo di Estevill è un'autorità nella mia città di origine e vedo anche in Spagna e in Italia... E purtroppo, lui non ha inventato il metodo, lo ha copiato da Feber, quindi il metodo Estivill in realtà si usa in tutto il mondo "civile" che per fortuna, è una minoranza, perché nel mondo "incivile" la maggior parte dei genitori, in Africa o in Asia, America del Sud, ecc, non possono nemmeno ipotizzare di lasciar piangere un bebe o farlo dormire da solo... dormono sempre con la mamma.
    E poi, lasciar piangere pure un bimbo di tre anni... come dice il bravo pediatra spagnolo Carlos González -alcun libro in italiano-, se non lasci piangere tuo marito o la nonna, che hanno delle risorse, tanto meno un bambino o un neonato che dipende di te...
    Io ho letto il metodo "friendly" di Pantley e non mi è servito di gran ché... la mia bimba si è svegliata sempre spesso e soltanto adesso, a un anno compiuto, si sveglia a mezzanotte quando vado a dormire, e mi sveglia soltanto una volta, alle quattro circa, e si riaddormenta subito dopo una poppata... Lei ha dormito sempre nel lettino attacato al nostro, con i piedi o le mani o la testolina nel nostro, ha poppato quando ha voluto... e finalmente adesso è pronta per dormire un po' meglio. Non ci sta nessun metodo per far dormire i bambini, ci vuole soltanto cercare di farli star bene di giorno, stare all'aperto al massimo e di notte, pazienza, e aiuto del compagno o alcuno della famiglia per tenerti la bimba un paio di ore nella prima mattina per poter dormire tu... E sapere che magari il tuo secondo figlio dormirà meglio di sé... non tutti i bambini sono uguali
    Ah, e poi, malgrado la mancanza di sonno... che meraviglia, dormire con il tuo piccino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie a te per la tua testimonianza :) Infatti penso che questo del sonno in realtà costituisca un problema solo se si va fuori dei binari, per così dire. Se si allatta al seno a richiesta giorno e notte e se il piccolo dorme accanto al (o nel) lettone le problematiche si riducono drasticamente, almeno così a me è successo

      Elimina
    2. Mmm... io ho sofferto abbastanza e pure allatavo -allato ancora, come consigliato per l'OMS e i pediatri americani e spagnoli- al seno a richiesta giorno e notte, la bimba ha dormito sempre con noi... Alla fine sono arrivata alla conclusione che alcuni bambini prendono più tempo per allungare le ore di sonno consecutive, poi influiscono tanti fattori... ma l'istinto e il senso comune dicono che più assecondi le necessità basiche del bambino, meglio per tutti. Con la nostra bimba ci è voluto un po' di più, vabbè. Ma cosa sarebbe sucesso con il metodo Estivill? Il problema principale è la perdita della fiducia. Io sono figlia di questo metodo -a l'epoca, chi lo diffondeva era il dottor Spock- e ancora adesso, 38 anni più tardi, mia madre ed io stiamo cercando di ricomporre i ponti rotti, secondo ricordo benissimo, da quando ero piccola piccola...

      Elimina
  10. potreste pubblicare il link all' articolo che citate, per favore? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a quale articolo citato fai riferimento?

      Elimina
  11. Personalmente adottai il metodo Estivill con la prima figlia e fu un'esperienza davvero terrificante quindi lo abbandonai nonstante le critiche di altri genitori invece pienamente soddisfatti che alludevano alla mia incapacità nel tenere duro! Con la seconda figlia ho adottato lo stesso metodo ma in maniera molto più blanda e senza la precisione da orologio svizzero che impone il libro e devo dire che ha funzionato.
    Ciò conferma che i bambini sono diversi l'uno dall'altro e hanno tempi differenti. Ma anche per questo NON SERVE CERTO UN LIBRO!

    RispondiElimina
  12. I bambini sono tutti diversi, il metodo Estevil funziona sui 'bimbi estevil', nel senso che ad alcuni bambini se non gli imponi delle regole, diventano ingestibili. E ora che Jacopo ha tre anni, con un caratterino che ti mangia in testa se lo lasci fare, capiamo che già allora stava facendo prove di forza: io voglio fare la nanna dove e quando dico io!
    Con lui eravamo arrivati all'assurdo: non voleva dormire se non in braccio. Ci siamo arrivati piano piano, sbagliando ogni giorno, cercando il modo di far dormire lui e noi senza drammi, senza metodi, come dite voi con 'tanto tanto amore'. Sorrido a leggere alcuni di voi, sopratutto l'autore del post... "mettiamoceli sul petto - mamme e papà - senza paura di regole trasgredite; che dormano e succhino latte quando e come vogliono e saranno loro a trovare infallibilmente il ritmo giusto..." Forse parlate dei vostri figli, con i quali questo metodo ha funzionato... e date per scontato che chi abbia usato estevil l'abbia fatto per superficialità, per fretta, per sbrigarsi a mettere a nanna quel rompiscatole e correre in discoteca... è così che ci vedete? non dovreste giudicarci, perché quelli come noi che hanno applicato il metodo senza mollare, erano disperati in un modo inimmaginabile. Eravamo arrivati a livelli di disperazione terribili... la carenza di sonno leva lucidità, fa fare cose irrecuperabili come errori sul lavoro, distrazioni alla guida dell'auto...

    Chissà quali danni avremo procurato alla psiche di nostro figlio? mah, al momento sembra così sano... e chissà quali danni avrà causato, che so il fumo passivo a tanti bambini (non il nostro)? e chissà quella sgridata della tata? e quella volta che ha battuto la testa? e le merendine? e vedere i teletubbies? e tutte le culate mentre imparava a camminare? dio, chissà quanti danni gli avremo fatto!
    chi ha bimbi che si sono addormentati con altri metodi, dovrebbe smettere di giudicare e ringraziare il cielo della fortuna che ha avuto. sappiate che per metà è sicuramente vostra bravura, per l'altra è benedetta fortuna. noi ringraziamo Estevil per averci aiutati a sopravvivere a quel meraviglioso periodo in cui il nostro bimbo aveva tra i 4 mesi e un anno, mesi fantastici di cui ho un ricordo comunque fumoso, perennemente stonato, depresso e felice, a un passo dall'isteria. E ringrazio anche gli altri libri letti, e i consigli ricevuti, tutti allegramente inutili, ma che sono stati parte della storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorenzo della tua testimonianza. I bambini sono tutti diversi ma i bisogni sono gli stessi per tutti: affetto, attenzioni, coccole, disponibilità e quant'altro di simile ci possa venire in mente, soprattutto nei primi mesi di vita. Detto questo ne consegue che nessuno di noi è perfetto e dunque mai mi verrebbe in mente di giudicare un genitore che ha avuto fiducia in ciò che diceva un pediatra famoso per uscire fuori da tutti quei problemi che si generano per mancanza di sonno. Qui oggetto di critiche è solo ciò che l'autore del libro ha scritto. Detto questo la questione me la pongo non tanto in termini di abilità o tecniche dei genitori di risolvere la specificità di un problema (il sonno) quanto di approccio affettivo in generale, nel quale il sonno si inserisce. In altri termini, se tuo figlio non dormiva se non in braccio mi viene da pensare ad esempio che forse era solo quella la modalità che lo rassicurava in un momento così inquietante per un neonato come il sonno. Forse il problema del sonno va cercato altrove, nella quotidianità di routine che - a noi genitori che lavoriamo - risulta non sempre facile da gestire dal punto di vista delle necessità del neonato che ha solo bisogni e non capricci, che cerca sempre rassicurazione, e papà, e mamma - e sfido chiunque a dire di non aver mai commesso errori. Per cui posso solo dirti che il mio approccio alla questione sonno è contestualizzata in un panorama più ampio di "attachment parenting" che anche in questo blog tratto. Ma da genitore imperfetto e limitato che fa solo lo sforzo di mettersi dal punto di vista del figlio per cercare di risolvere i problemi, non riuscendovi sempre, ovviamente.

      Elimina
    2. Sono d'accordo con te, i bimbi sono tutti diversi. Ma credo comunque che chi da rispetto riceverà rispetto, soprattutto dai più piccoli. Dipende tutto da come ci poniamo noi nei loro confronti, non è una questione di potere e di forza. Le regole sono importanti, ma secondo me non devono esistere per imporre la propria forza, ma per dare sicurezza. Rifletti solo sulla tua frase parlando di tuo figlio: "io voglio fare la nanna, dove e quando dico io!". E tu? Potresti dormire ad un orario imposto da altri? E in un luogo che non ti piace? Non voglio giudicarti, mi piacerebbe solo che riflettessi sulle motivazioni di chi trova il metodo Estivill inaccettabile. Ma in ogni caso non c'è metodo giusto o sbagliato, perché i metodi cancellano le differenze e quindi anche l'individualità. Ci saranno semplicemente adulti così e adulti cosà, semplicemente cresciuti in modi diversi.
      (E so di cosa parli, perché anch'io ho tanto sonno da più di due anni, e passo momenti disperati)

      Elimina
  13. Ho letto il link che hai citato con attenzione, e in verità c'è scritto che le regole di "Fate la nanna" erano per i bimbi da 3 MESI in poi... non dai 3 anni! Accidenti, non si è mica tanto redento in verità... cavoli, ero così contenta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che tenti di rimediare così ai suoi lapsus (o non era un lapsus?) la dice lunga sulla inaffidabilità delle sue teorie :)

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Cari genitori, noi siamo nella schiera che, pur essendo venuti a conoscenza del metodo, hanno capito razionalemente e coscientemente che non era un metodo giusto. Certo un esperto non dovrebbe pubblicare libri del genere se non basati veramente su studi scientificamente provati, ma i genitori?????????? Quanti abbandonano l'allattamento al seno perchè dando l'aggiunta la sera il bambino dorme di più? Quanti applicano il metodo perchè non hanno proprio voglia di cambiare i loro ritmi biologici. Capisco che sia faticoso, lo sappiamo tutti, ma i genitori che hanno voluto seguire Estivill credo che comunque l'abbiano fatto pensando più a loro che ai loro figli. Ora non voglio colpevolizzare la categoria, tutti facciamo errori, però io penso che se un metodo ha successo è perchè molti lo seguono. Detto questo, siamo anche in una società che non ci aiuta per niente, dove anche quelli che non hanno figli si sentono in diritto di darti dei suggerimenti del tipo: "non lo prendere in braccio sennò lo vizi", "non fatelo dormire nel lettone, sennò si abitua!", ecc.
    Anche se si hanno dei figli, tutto deve continuare come prima, socialmente parlando, e non si dà spazio alla maternità e paternità come momento non solo per accudire questi pargoletti ma anche per noi genitori di ritrovare un dimensione totalmente nuova. Dovremmo ritrovare la naturalità della genitorialità, quella che ci evita inutili complicazioni e inutili stress psicologici e le altre persone dovrebbero stare un po' più zitte ed imparare dagli altri osservando ed ascoltando senza intromettersi nella nuova famiglia che si è creata. Il migliore aiuto si dà in silenzio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è tutto fortemente condizionato dall'assetto sociale che ci contiene. Si pensa di aiutare la famiglia creando costellazioni di asili nido mentre - invece - occorrerebbe sostenere la famiglia nelle nuove necessità di ordine biologico, per così dire. Dunque lavoro che si "staglia" intorno alle mamme e ai papà nei primi anni di vita del bambino, possibilità di lavorare da casa, veri sostegni economici e non ridicoli assegni familiari e tante altre invenzioni che sembrano attualmente appartenere solo a culture nord-europee.

      Elimina
  16. Il mio nome è Lilian N.This è un giorno di grande gioia della mia vita, perché l'aiuto Dr.saguru ha reso a me, aiutando a ottenere il mio ex marito torna con la sua magia e incantesimo d'amore. Sono stata sposata per 6 anni ed è stato così terribile perché mio marito era davvero barare su di me ed è stato alla ricerca di un divorzio, ma quando mi sono imbattuto Dr.saguru e-mail su Internet su come egli ha aiutato così tante persone per ottenere il loro ex indietro e contribuire a fissare relationship.and rendere le persone ad essere felici nel loro rapporto. Ho spiegato la mia situazione a lui e poi cercare il suo aiuto ma con mia grande sorpresa mi ha detto che mi aiuterà con il mio caso e qui ora sto celebrando perché mio marito è cambiare completamente per sempre. Ha sempre voglia di essere da me e non può fare nulla senza il mio presente. Sono davvero godendo il mio matrimonio, quello che una grande festa. io continuo a testimoniare su internet perché Dr.saguru è veramente un vero e proprio mago. HAI BISOGNO risolvere contattare MEDICO SAGURU SOCIETÀ VIA E-MAIL: drsagurusolutions@gmail.com o 2.349.037,545183 millions Egli è l'unica risposta al vostro problema e ti fanno sentire felice nel vostro relationship.and suo perfetto anche in 1 incantesimo d'amore 2 WIN ex indietro 3 frutto del ventre 4 PROMOZIONE INCANTESIMO 5 PROTEZIONE INCANTESIMO 6 BUSINESS INCANTESIMO 7 BUON LAVORO INCANTESIMO 8 LOTTERIA INCANTESIMO e Foro CASE incantesimo.

    RispondiElimina